Assenzio

Login | Registrati
Hai 0 prodotti nel tuo Carrello
01/02/2018 - Il ritorno della Fatina Verde Assenzio

 

L’Assenzio  l’afrodisiaco del Io.

Quanti fiumi di inchiostro hanno animato scrittori, poeti e tutti quelli di libero pensiero.

Gli artisti non si sono limitati a dipingere l’Assenzio nel suo bicchiere o mentre si beveva nei locali di mezza Europa.

 L’Assenzio divenne la musa ispiratrice degli artisti ottocenteschi, la loro icona prediletta.

L’Assenzio divenne così protagonista nelle tavole che riuscì ad annichilire il vino che poi si sa in Francia non è una cosa facile. E poi venne il divieto del 1915 da un governo spinto dalle lobby vitivinicole per rendere la fata Verde assenzio schiava nelle sue stive.

Ma come per magia nel 2004 l’assenzio ricompare ancor più vigoroso di prima, nelle sue vesti classiche di oltralpe oltre che ad apparire nelle maniere più bizzarre in molti sapori e colori  anche se non convenzionato dagli accademici del Assenzio.

 

 whatsapp: 347 0180422

 wwww.artemisiacollection.com